INTORNO A PICOS D’EUROPA – PRINCIPATO D’ASTURIA

 

Dal 11.06. al 18.06.2019.

 

282 km. di sviluppo. 6525m. di dislivello in salita e 5900m. in discesa.

 

1. - Arrivati all’aeroporto di Sant Ander con un volo di linea, ci trasferiamo con un pullmino alla piccola cittadina di Cangues d’Onis. Dopo la sistemazione in albergo iniziamo ad assettare le nostre bici per la grande cavalcata dei prossimi giorni. (Per quelli che non porteranno la bici propria, c’è la possibilità di nolleggiarla in un negozio vicino al nostro albergo che ha delle bici di buona qualità. Il costo di una bici in alluminio bi ammortizzata , per 6 giorni e di 20,00Euro al giorno. Per un gruppo di minimo 6 persone che nolleggiano, il costo scende a 14,00 Euro al giorno.) Cena e pernottamento in albergo.

 

2. - Da Cangues d’Onis – 65m. a Benia – 200m. Sviluppo 47km. Salita - 1380m. Discesa – 940m. Partiamo dal cortile dell’albergo in leggera salita. Dopo circa un’ora, ci fermiamo per una breve visita a un luogo di interesse culturale e proseguiamo affrontando una delle più belle e impegnative salite della zona. Il pendio inizia a impennarsi arrivando al 12% - 14%. Verso mezzogiorno giungiamo in cima e ci fermiamo in un rifugio per il pranzo. La tappa prosegue un po’ su e giù attraversando le vallette verdi dei pascoli e ci porta in una lunga discesa fino all’albergo. Sistemazione, cena e pernottamento.

 

 

3. - Da Benia – 200m. a Sotres – 1020. Sviluppo 39km. Salita – 1550m. Discesa – 670m. Un paio di chilometri in pianura ci aiutano giusto a riscaldare i muscoli per poter affrontare gli strapetti ripidi in salita che la strada ci riserva. Giunti a un punto panoramico, ci fermiamo per ammirare lo splendido panorama che si apre verso il massiccio centrale del Picos d’Europa. Una lunga discesa ci porta alla carina cittadina di Arenas de Cabrales, dove ci fermiamo per il pranzo e poi iniziamo di nuovo a salire. Anche questa salita non scherza con le pendenze. Nel pomeriggio arriviamo in un accogliente albergo famigliare e ci sistemiamo per la cena e il pernottamento. Se qualcuno del gruppo non si è ancora stancato, la tappa si può allungare di ancora 20km. ca.

 

 

4. - Da Sotres – 1020m. a Posada de Villon – 925m. Sviluppo 51km. Salita – 1650m. Discesa – 1800m. E’ la tappa più bella del tracciato, con viste mozzafiato, con tante salite, ma con altrettanto lunghe e belle discese. Questa tappa richiede buona gamba e buoni freni. La partenza è in discesa, ma presto imbocchiamo una strada in leggera salita che piano, piano diventa sempre più sconnessa e impegnativa da pedalare. Poco prima di mezzogiorno arriviamo al termine della salita e una lunga e bellissima discesa ci porta in fondo alla vallata, dove ci fermiamo per il pranzo. Di nuovo in leggera salita per pochi chilometri e di nuovo il pendio inizia a fare i suoi scherzetti , facendoci superare degli strappi in salita ripidi e irregolari. Il pensiero, “-Ma chi ha dato le lauree agli ingegneri civili spagnoli?” viene spontaneo. “– Bastava che lasciassero avanti un mulo, avrebbe trovato le linee più giuste per costruire una strada.” E così pensando e schiacciando sui pedali, arriviamo a un passo da dove si apre una stupenda vista verso le montagne rocciose e le vallate sottostanti. La bella e lunghissima discesa che ci porta fino alla porta dell’albergo, presto ci fa dimenticare la fatica e i pensieri di prima. Cena e pernottamento in albergo.

 

 

5. - Da Posada de Villon – 925m. a Cain – 370m. Sviluppo – 18km. Salita – 550m. Discesa – 550m.Ci avviamo su una strada asfaltata che dopo pochi chilometri diventa ripida e ci porta in discesa giù in fondo nella gola del torrente Cares, dove un piccolo e sperduto paesino nominato Cain, vive solo del turismo.

Per noi ciclisti, oggi sarà una giornata insolita. Ci mettiamo le comode scarpe da ginnastica. Per far sciogliere i muscoli dello sforzo di ieri e per scoprire le bellezze naturali della zona, andiamo a camminare in un bellissimo canyon. La camminata merita.

Nelle prime ore del pomeriggio rientriamo a Cain e dopo un leggero pranzo ci avviamo sui pedali per tornare all’albergo nella Posada de Vallon, facendo 9km. in salita con la pendenza che a volte supera i 20%. Per chi vuole risparmiare questo sforzo, può affittare una jeep, caricare sul bordo la sua bicicletta e raggiungere l’albergo. Cena e pernottamento nell’albergo della Posada de Vallon.

 

6. - Da Posada de Villon – 925m. a Cangues d’Onis – 65m. Sviluppo 61km. Salita – 730m. Discesa – 1420m. Poco dopo la partenza dell’albergo, imbocchiamo una strada sterrata che a volte supera il 18% e dopo 12km. sui pedali ci porta su un passo di montagna a 1460m. Da qui iniziamo la bellissima discesa per tantissimi chilometri, fino al cortile dell’albergo da dove siamo partiti alcuni giorni fa. Una stretta di mano, una pacca sulla spalla e una birra fresca per festeggiare la chiusura dell’anello intorno al Picos d’Europa, non ce la toglie nessuno. Cena e pernottamento in albergo.

 

 

7. – Da Cangues d’Onis – 65m. a Ribadesella – 0m. e ritorno. Sviluppo-66km. Salita-665m. Discesa-520m. Facciamo questa tappa per scoprire e visitare alcune bellezze della zona a carattere storico-culturale e per fare un tuffo nel mare, visto che dista solo 20km. in linea d’aria. Seguendo il corso di un torrente e collegando strade sterrate, sentieri e asfalto sia in salita che in discesa, arriviamo ad attraversare una galleria naturale scavata dal fiume e poi giungiamo sulla spiaggia. Tuffo nel mare, pranzo a base di pesce e riprendiamo la strada del rientro, questa volta in leggera e regolare salita. Cena e pernottamento in albergo.  

 

8. – Trasferimento all’aeroporto di Sant Ander e rientro in Italia con volo di linea.                                                                                                      

 

LEGENDA:

- Per visitare la Spagna basta la carta d’identità in corso di validità.

- E’ richiesta una buona preparazione atletica per affrontare  tutte le tappe previste dal programma.

- Per motivi tecnici e organizzativi il programma può subire variazioni.

 

IL COSTO DEL PROGRAMMA E' DI EURO 1435,00 A PERSONA E INCLUDE:

- Viaggio in aereo Milano – Sant Ander A/R in classe economy.

-Trasporto delle biciclette in aereo andata e ritorno.

- Trasferimento privato da Sant Ander a Cangues d’Onis A/R.

-Trasporto dei bagagli da un albergo all’altro durante il tour.

- Mezza pensione negli alberghi con sistemazione in camera doppia.

- Polizza assicurativa per assistenza medica, recupero, ricovero in ospedale e  rimpatrio. 

- Accompagnamento di guida di mountain bike.

 

INFO:

 

 Guide Alpine “Planet Trek” by Planet Trek Travel T.O.

                          Via Plan Teregua – 17 ;  23030 Valfurva-SO-

             Tel:+39/347/3233100 ; Skype: pirin60 ; Facebook: Planet Trek

                        E.mail: plamen@planettrektravel.eu  ; www.planetrek.net

 

 

Ritorna a Mountain Bike