Trekking sulle Montagne degli Dei - Bulgaria

STORIA, CULTURA, NATURA

Le città d'arte e i Parchi Nazionali del Monte Rila e del Monte Pirin.

Dal 22.07 al 30.07.2023

UN VIAGGIO NEL PASSATO E NEL PRESENTE DEL PAESE  BALCANICO

 

1°giorno: Un aereo di linea ci porterà all’aeroporto di Sofia - la capitale della Bulgaria. Da qui inizierà il nostro viaggio d’avventura, d’incantevoli paesaggi, di natura incontaminata e ricco di cultura.

Un pullmino privato ci porta al centro della città per visitare la capitale bulgara. Dopo la visita ci trasferiamo verso la cittadina di Samokov, situata ai piedi della montagna più alta della Bulgaria e dei Balcani – Pizzo Mussala-2925m.

Un alberghetto famigliare nelle vicinanze di Samokov, ci ospita per la cena e il pernottamento.

 

2°giorno: Pizzo Mussala -2925. Durata della tappa 5-6 ore. Dislivello 650m. Difficoltà-facile.

Breve trasferimento dall’albergo alla località di Borovettz - 1300m. Partiamo per l’ascensione al Pizzo Mussala - 2925m. (La cima più alta dei Balcani). Per facilitare la lunga salita usufruiremo di una cabinovia che ci porterà mille metri più in alto, fino al Rif. Jastrebetz-2300m. Da qui mancheranno solo ca. 600m. di dislivello in salita per arrivare sulla cima. Durante il percorso la guida ci racconterà la storia della Bulgaria e ci fa visitare certe curiosità nella vallata.

Intorno a mezzogiorno siamo sulla vetta più alta della Penisola Balcanica. Dopo breve pausa scendiamo verso Borovetz, usufruendo ancora del servizio della cabinovia nell’ultimo tratto.

Pernottamento e cena saranno in albergo.

 

3°giorno: Pizzo Maliovitsa-2729m. Durata della tappa 5-6 ore. Dislivello 1000m. Difficoltà-media.

Oggi entriamo in una delle più belle vallate del Monte Rila – la Vallata di Maliovitza. Da un’ altitudine di – 1700m.prendiamo il sentiero che ci porta verso l’omonima cima alta 2729m.

Arrivati al lago di Elena, la guida ci racconterà la leggenda del lago e delle cime che ci circondano.     

Giunti sulla vetta di Maliovitza, rimaniamo con il fiato sospeso dal bellissimo panorama che si apre intorno a noi.

Nella profonda vallata sottostante c’è la fortezza del Monastero di Rila. In lontananza si intravede la catena del Monte Pirin – la nostra prossima meta.

Scendiamo sulla via di salita e poi seduti sul nostro pulmino, in serata arriveremo in un bellissimo albergo situato nella vallata di Rila. Cena a base di pesce di montagna. Pernottamento in albergo.

 

 

4°giorno: Visita del monastero di Rila e della cittadina di Bansko.

Questa giornata ce la prendiamo comodo. Andiamo a visitare il Monastero di Rila (il più grande e il  piùimportante monastero cristiano-ortodosso in Bulgaria).

Entriamo nel cortile per la visita della chiesa con i suoi bellissimi affreschi, che raffigurano scene religiose della Bibbia, dipinte nel periodo del rinascimento della bulgara. Dopo la visita del monastero attuale, ci trasferiamo per pochi chilometri e poi intraprendendo un facile e breve percorso a piedi, per visitare la grotta di Sant Ivan di Rila.(l’antico monastero). 

Verso mezzogiorno  partiamo per la città di Bansko (la roccaforte della rinascenza Bulgara) e ci sistemiamo per il pernottamento in un albergo o in un accogliete chalet di montagna.

Il tempo di una doccia e usciamo per visitare la pittoresca cittadina di Bansko, che con il suo quartiere storico e con la sua chiesa, ci fa sentire un’indimenticabile atmosfera della vita ,delle sommosse popolari e della cultura bulgara nei secoli passati. La cena sarà in un locale tipico “Bariakova Mehana” dove assaggeremo i piatti tipici e gustosi della cucina locale.

La serata sarà animata da musica dal vivo e canti tradizionali.

 

5°giorno: Il Cavallino e Monte Vihren-2014m. Durata della tappa 7-8 ore. Dislivello-1300m. Difficoltà medio-alta.

Presto in mattinata il nostro pullmino ci porterà per ca. 30km. nella “Valle di Stapalata”. Partiamo dal rifugio per

fare la famosa traversata del “Cavallino”,passando sulla cresta centrale del Monte Pirin composta da roccia di marmo. Superando il Cavallino, raggiungiamo la vetta più alta della montagna – “Vihren-2914m.”(nominata dagli antichi Traci “Il castello del Dio Perun”).

Una ripida discesa ci porta al rif.Vihren, dove ci aspetta il nostro pullmino per riportarci in alberghetto a Bansko.

Cena e pernottamento.

 

6°giorno: Il percorso dei laghi. Durata della tappa 5-6 ore. Dislevello 950m. Difficoltà medio-facile.

Ci trasferiamo da Bansko nella vallata di Damianitsa. A un altitudine di ca. 1500m. iniziamo la nostra camminata odierna verso l’omonimo rifugio. Giunti al rifugio ci fermiamo per una breve sosta, prima di iniziare la salita per arrivare sulla la cresta che divide le due valli, Damianitsa e Banderitsa.  Il paesaggio davanti a noi è incantevole.

Nelle vallate modellate dal ritiro dai grandi ghiacciai si sono formate tantissimi laghetti di montagna che con il suo colore azzurro verde, sembrano come se fosse le pietre di turchese sparsi nel verde smeraldo della vegetazione.

Qui la guida ci racconta le leggende dalle quali provengono i nomi delle montagne che vediamo intorno a noi.              

Proseguiamo in discesa sul sentiero fino al rif. Vihren.

Da rifugio il nostro pullmino ci porterà a Bansko, ma durante il viaggio ci fermiamo per visitare un albero di più di 1300 anni di età iscritto nel libro di UNESCO come patrimonio dell’umanità.

Cena a Baryakova Mehana. Pernottamento in albergo o nello Chalet.

 

7°giorno: Il Monte Bezbog e Polejan. Durata della tappa 4-5 ore. Dislivello 800m. Difficoltà medio-facile.

Oggi partiamo per visitare un’altra parte della montagna del Pirin. Iniziamo con un trasferimento per ca. 20km., fino alla partenza di una seggiovia che ci porterà al rif. Bezbog - 2236m. Da qui inizieremo la tappa odierna per salire sulla cima di Polejan – 2851m. 

Saliti in vetta la nostra guida di raccontare perché e da dove proviene questo nome insolito della zona. Bezbog in lingua italiana si traduce “Senza Dio.”

Dopo il mezzogiorno torniamo di nuovo a rifugio Bezbog e usufruendo della seggiovia, scendiamo al punto dove ci aspetta il nostro pullmino per portarci nella pittoresca cittadina di Melnik.

A Melnik saremo sistemati per la cena e il pernottamento in un alberghetto a gestione familiare.

 

 

 

8°giorno: Visitiamo la città di Melnik, (antica città, famosa per la sua architettura, storia e buonissimi vini locali).

Visitiamo una casa vinicola, trasformata in museo e poi si trasferiamo per ca. 10km. per la visita del monastero di Rojen – uno dei più antichi monasteri della Bulgaria.

Nel primo pomeriggio partiamo per rientrare a Sofia. Ci sistemiamo in un albergo e in serata usciamo per fare una passeggiata e per accomodarsi in un ristorante per la cena.                    

 

9°giorno: In mattinata ci trasferiamo all’aeroporto di Sofia per rientrare in Italia con un volo di linea.

 

-Pre visitare la Bulgaria dopo il 01.01.2007. è necessario avere solo la carta d’identità.

-Si richiede da parte dei partecipanti di avere un livello medio di preparazione atletica.

-Per motivi tecnici organizzativi il programma può subire variazioni.

- Supplemento camera singola - 150,00 Euro.

- Il viaggio non è indicato per i vegani.

- Il costo del viaggio può subire aggiornamenti rispetto alle variazioni dei costi locali o del cambio tra  le valute.

 

Il costo del programma è di 1420,00 Euro a persona e include:

-Viaggio in aereo Milano – Sofia - Milano in classe economy.

-Mezza pensione negli alberghi.

-Tre cene nel ristorante Bariakova Mehana a Bansko – vincitore del premio d’oro per la migliore cucina in Bulgaria.

-Il biglietto di andata e ritorno con la cabinovia a Borovetz e con la seggiovia a Bezbog.

-Tutti i trasferimenti in pullmino al seguito, previsti nel programma.

-Polizza assicurativa per l’assistenza medica, recupero e ricovero in ospedale.

-Visita a Sofia, al monastero di Rila, alla cittadina di Bansko e alla cittadina di Melnik.

- Tassa di entrata per la visita dei musei e dei centri storici previsti nel programma.

-Accompagnamento di guida alpina italiana o della guida di media montagna, con conoscenza della lingua bulgara.

 

Attrezzatura:

-Scarponcini da trekking comodi, cordino di 3-4m., due moschettoni a ghiera.                                           

-Pantavento e giacca a vento, ombrello o mantella, crema protettiva, occhiali da sole, berretto, fascetta e foulard, maschera chirurgica per coprire le vie respiratorie, gel disinfettante per le mani.

- Sacca per il viaggio, zaino da 30-50 litri, pila frontale o normale, un paio di guanti leggeri, borraccia.                                                                     

 

 

INFO

     Guide Alpine “Planet Trek” by Planet Trek Travel T.O.

                          Via Plan Teregua – 17 ;  23030 Valfurva-SO-

                Cell: +39/347/3233100 ; Skype: pirin60 ; Facebook: Planet Trek

                            E.mail: plamen@planettrektravel.eu  ; www.planetrek.net  

 

Ritorna a Trekking