Spagna Centrale. Tra le meraviglie, la storia e la natura di Guadalajara.

 Dal 24.09 al 01.10.2022

 

 

Giorno 1: Madrid Barajas -Alcala de Henares

Arrivati all’aeroporto di Madrid ci trasferiamo nella bella cittá di Alcalá de Henares.

Alcalà è la città nativa di Miguel de Cervantes e la città dove è stata costruita la prima Città Universitaria nel mondo.

Dopo la sistemazione in albergo, accompagnati da una guida laureata in storia dell’arte, entriamo nel centro storico della cittadina per conoscere i suoi monumenti più importanti, le  curiosità e la storia.

In serata un ristorante ci offre la cena a base dei prodotti típici della zona di Madrid.

 

Giorno 2: Alcalá de Henares – Pastrana.
Distanza: 56 km, Dislivello salita: 850m, Dislivello discesa: 700m, Livello medio.

Dopo la collazione iniziamo la prima pedalata della nostra avventura sulle strade dell’Alcarria.

Usciamo pedalando dalla città per imboccare poi una strada sterrata in leggera salita che attraversa numerosi campi di olive e che ci porta per visitare la chiesa costruita nel XVI- XVII-mo centenario dopo Cristo. Qui ci fermiamo per riprendere il fiato e per ascoltare il racconto della nostra guida che ci fa conoscere la storia della Alcarria. Entriamo nella chiesa per ammirare i bellissimi affreschi realizzati dai maestri della pittura nel XVII-mo secolo.

Giusto per ora di pranzo, quando l´acqua nelle borracce inizia scarseggiare, arriveremo a una famosa cantina vinícola. Ci fermiamo per degustare dei vini locali, accompagnati dai sapori dei prodotti tipici della zona d´origine protetta. (Se la cantina sarà ancora chiusa per le visite, ci fermiamo per la pausa pranzo in un ristorante che serve buoni piatti tradizionali.)

Ricaricate le batterie, iniziamo la più lunga, ma più emozionante pedalata nella tappa di oggi, per arrivare al Villaggio Ducale di Pastrana.

Un albergo molto carino sarà il nostro alloggio per questa notte.

Usciamo per la visita del centro storico di Pastrana, che ha tanto di far scoprire. La nostra guida ci racconterà la storia della Principessa di Eboli e della Spagna dal XVI-mo secolo.

La cena sarà in un ristorante vicino, famoso nella preparazione dei piati tipici della zona. E’ un ristorante che rappresenta rigorosamente la tradizione e la qualità gastronomica di Pastrana.

 

 

Giorno 3: Patrana – Cifuentes

Distanza: 68km, Dislivello salita: 800 m, Dislivello discesa: 700m, Livello: medio.

Dopo la buona collazione accompagnata di varie tipi di marmellata fatta a casa, ci avviamo per pochi chilometri su un breve tratto di strada asfaltata che successivamente ci porterà sullo sterrato in mezzo ai campi di Castilla la Mancha.

Attraversando enormi campi di coltivazioni e piccoli villaggi, arriviamo nella zona dei laghi di fiume Tajo, da dove si apre uno splendido panorama.

Proseguiamo la nostra pedalata attraverso i boschi e campi coltivati, per raggiungere all’ ora di pranzo un piccolo paesino, caratteristico e molto caratteristico, dove ci fermiamo per una più lunga sosta.  

Riposati e riforniti di energie, riprendiamo la pedalata attraversando i Campi di Castilla, dove Cervantes si è inspirato per scrivere il famoso romanzo di “Don Quijote de la Mancha”.

Nel tardo pomeriggio arriviamo a Cifuentes. Una piccolina cittadina di provincia, che conserva ricco  patrimonio artistico. 

Tempo per fare la doccia e concedersi un piacevole riposino davanti a una birra al bar e ci troviamo a cena dei piati tipici Alcarreani.

 

 

Giorno 4: Cifuentes -Barranco del Rio Dulce - Siguenza.

Distanza: 63 km, Dislivello salita: 950 m, Dislivello discesa: 800m, Livello: medio-facile.

In mattinata, ancora prima di salire sulle biciclette, la nostra guida ci accompagna al centro storico, per scoprire la storia e i misteri della piccola città di Cifuentes.

La tappa odierna è piacevole ed è abbastanza facile. Partiamo in leggera salita per entrare poi in mezzo la campagna, attraversando dei piccoli paesini. In un punto dove la stradina si ristringe, imbocchiamo un bellissimo single track in discesa, che ci porterà al Parco Naturale di Rio Dulce. Segue una piacevole pedalata nel canyon scavato dal fiume.

Ci fermiamo nel paesino di Barbatona per riempire d´acqua le borracce, prima di avviarsi sull’ultimo tratto della tappa, che ci porta a Siguenza.

Siguenza è una delle città più ricche di storia in tutta la Spagna. Non possiamo perdere la visita del antico castello dal XII-mo secolo e ascoltare il racconto della nostra guida, illustrando le  curiosità del passato e le leggende.

Dopo la visita del castello, la nostra guida ci accompagnerà nel centro storico, per farci vedere e raccontare le ricchezze della cittadina.

 

 

Giorno 5:  Siguenza – Condemios de Arriba.

Distanza: 60km, Dislivello salita: 900 m, Dislivello discesa: 600m, Livello: medio.

Per essere carichi di energia e affrontare la tappa di oggi, serve una buona collazione, prima di metterci sui pedali.

Partiamo in discesa per attraversare la cittadina e affrontare poco dopo la prima salita.

La strada ci porta per scavalcare una delle colline che circondano la cittadina e poi ci fa emergere nell’ampia pianura di campi coltivati, da dove in lontananza si intravede la Sierra Norte di Guadalajara. Una bella e meno conosciuta montagna della Spagna.

Seguendo le strade di campagna e anche pedalando un pò sull’asfalto, che oggi è inevitabile, terminiamo la tappa in una casa rurale situata ai piedi della montagna.

A cena gustiamo i piati preparati sulla base dei ricette tradizionali della cucina montanara, accompagnati dei migliori vini spagnoli.

 

Giorno 6:  Condemios de Arriba – Tomajon.

Distanza: 56 km, Dislivello salita: 1050 m, Dislivello discesa: 1350m, Livello: medio-difficile.

Dopo la colazione, iniziamo la giornata in salita e sempre in salita fino al villaggio di  Valverde de los Arroios. La tappa attraversa le zone boscose e ci porta sempre più all’interno, nel cuore della montagna, con le viste mozzafiato.

Entriamo nella famosissima turísticamente “Zona della Architettura Negra”. Piccoli paesi di montagna a quali le case sono costruiti di pietra nera “Los Pueblos Negros”.

Arrivando a Valverde de los Arroyos, il paesino più grande e più particolare nella zona, ci fermiamo per visitarlo e concedersi pausa pranzo, prima d’intraprendere la strada  verso il paesino di Tomajon.

Seguendo per alcuni chilometri la statale a volte in leggera salita e a volte in leggera discesa, alla fine della tappa ci lasciamo andare le nostre bici in una lunghissima discesa che terminerà all’entrata di Tomajaon.

Una casa rurale ci ospita per il pernottamento.

La cena sarà in un ristorante vicino che ci offrirà un “Caldo Cagliente”, preparato rispetto la ricetta speciale della Signora di Casa e una ottima grigliata di carne.

 

Giorno 7: Tomajon – Guadalajara.

Distanza: 55 km, Dislivello salita: 300 m, Dislivello discesa: 650m, Livello: facile.

L’aria fresca di mattino ci da lo stimolo e le energie per affrontare l’ultima tappa del nostro itinerario.

Saliamo sui pedali e lasciando dietro le nostre spalle la montagna, entriamo nella vasta pianura di Castilla.

Attraversando immensi campi coltivati e piccoli paesini agricoli, ci dirigiamo verso la Guadalajara.

Sarà una giornata di pedalata piacevole e rilassante che ci porterà al termine del nostro giro.

Arrivati nella capitale della provincia, ci dedichiamo il tempo per fare la visita della città e per prendere una “Tapas di Jamon” seduti in qualche bar al centro storico.

Nel pomeriggio ci trasferiamo con un mezzo pubblico nella cittadina dell’Alcala di Hanares.  

Mancherà di dare ancora alcuni colpi sui pedali e le nostre bici ci porteranno all’albergo da dove abbiamo iniziato il tour. Pernottamento nell’albergo.

La cena sarà a un ristorante tradizionale.

 

Giorno 8: Guadalajara - Trasnfer a Madrid Barajas.

Dopo la collazione, tempo permettendo usciamo per lo shopping, prima di salire sul pulmino privato che ci porta al aeroporto di Madrid per rientrare a casa.

 

¡Gracias y hasta la próxima aventura!

 

Legenda:

-Per visitare la Spagna basta solo la carta d’identità in corso di validità, certificato di vaccinazione, certificato anticorpi covid o PSR test negativo.

-Si consiglia l’utilizzo della bici propria..

-Il casco durante le tappe  deve essere sempre indossato e ben allacciato.

-Mantenere la distanza di sicurezza tra le persone, durante il viaggio.

-Per motivi tecnici organizzativi il programma può subire variazioni.

-Supplemento camera singola 125,00 Euro.

 

I colori significano: Verde- facile ; Giallo- media difficoltà ; Rosso- difficile ; Blu -molto difficile 

 

Il costo del programma è di Euro 1495,00 a persona e include:

-Viaggio in aereo di andata e ritorno in classe economy.

-Trasporto delle bici in aereo d’andata e ritorno.

-Trattamento di mezza pensione negli alberghi ,negli agriturismi e nelle case private  di buona qualità.

-Trasferimento in pullmino privato dall’aeroporto di Madrid alla cittadina dell’ Alcalà nel primo giorno e dalla cittadina dell’ Alcalà all’aeroporto di Madrid nell’ultimo giorno.

-I nostri borsoni con indumenti e l’attrezzatura verranno trasportati giorno per giorno dall’un albergo all’altro, come indicato nel programma.  

-Le visite turistiche indicate nel programma con accompagnamento di guida laureata in Storia dell’Arte.

-Polizza assicurativa per recupero, ricovero in ospedale e assistenza medica.

-Accompagnamento di Guida Italiana di M.T.B. 

 

                   Guide Alpine Planet Trek by Planet Trek Travel T.O.

                                        Via Plan Teregua – 17 ; 23030 Valfurva – SO –

                        Cell: +39/ 347/ 32 33 100 ; Skype: Pirin60 ; F.B.: @planettrek    

E.mail: plamen@planettrektravel.eu  ;  www.planetrek.net 

     

                    

Ritorna a Mountain Bike