SALITA DELL'ELBRUS 5642 m. in CAUCASO - Un viaggio ai confini d' Europa 

Dal 17.05 al 27.05.2018

 

 

1°giorno – Partiti da Milano con un aereo di linea, attraverso Mosca in serata atterriamo all’aeroporto di Mineralnie Vodi. Un pullmino che ci aspetta fuori ci porterà a Baksan- la vallata dell’Elbrus dove è situato il nostro albergo.

In tarda notte ci sistemiamo nelle camere per riposarci dopo stancante viaggio della giornata.

 

2°giorno - Ci alziamo tardi in mattinata  e dopo la colazione iniziamo con i preparativi dell’attrezzatura per le salite  in montagna nei prossimi giorni.

Nel pomeriggio saliamo in cabinovia a un’ altitudine di 3500m. Da qui proseguiamo a piedi per ancora 300 - 400m. di dislivello, e scendiamo di nuovo in albergo per cena e pernottamento.

                 

3°giorno - Prima colazione in albergo e usciamo per acclimatarci sulle pendici dell’ Elbrus.

Partiamo di nuovo in cabinovia e poi a piedi fino a un altitudine di 4500. Giunti a questa quota torniamo in giù e ci fermiamo per cena e pernottamento al campo “Karabashi-3700m.

 

 

4°giorno - Prima colazione al campo "Karabashi" e di nuovo su, sulle pendici dell’Elbrus per completare la fase dell’acclimatamento. Arriviamo un pò più sotto alle “Rocce di Pastuhov-4600m.”

Giriamo verso la valle e scendiamo in giù per cena e pernottamento al rif. Prjut – 4167m.

 

5°giorno - Prima colazione al rifugio e poi rientriamo in albergo nella vallata verso il mezzogiorno.

Giusto in tempo per fare la doccia e mangiare uno spiedino di storione accompagnato da una bella birrozza.

Cena e pernottamento in albergo.

 

6°giorno - Sveglia presto di mattina e colazione.

Oggi un pullmino ci porterà alla località “Adil-Su” (ca. 15km.) per visitare un’altra zona del Caucaso.

Partiamo in una vallata circondata dalle bellissime cime di Bjeduh,Volna Espagna,Ghermoghenov, Ulu - Kara e Jantugan. Saliamo sulle pendici di Gumaci e nel pomeriggio rientriamo nell’ albergo.

Cena e pernottamento in albergo.

 

7°giorno - Dormiamo un pò più a lungo questa mattina, perchè la notte successiva sarà corta.

Facciamo colazione con calma e ci prepariamo gli zaini con l’attrezzatura e l’ abbigliamento per la salita dell’Elbrus. Aiutati dalla cabinovia per il primo tratto fino a 3500m., proseguiamo poi a piedi fino al Rif.“Priut” .

Cena e pernottamento in rifugio

 

8°giorno – Sveglia alle ore 03,00 di mattino e colazione. Partiamo con un ritmo cadenzato, regolare e deciso.

La salita non è tecnicamente difficile, ma è lunghissima e per questo motivo ci vuole una buona preparazione fisica da parte di ciascuno del gruppo.

Intorno a mezzogiorno,se la montagna ci accoglie bene, possiamo salutarci con una stretta di mano sulla cima dell’ Elbrus-5643m.( la vetta piu’ alta d’Europa e del Caucaso).

Da qui inizia la gioia per gli sciatori.

Su un pendio ampio e regolare che non supera più di 25-30 gradi di pendenza, ognuno può sciare così come la sua anima vuole.

Scendiamo dalla cima fino al rif.”Priut-11” e ci fermiamo per riprendere le forze bevendo il the e mangiando un piatto caldo e gustoso preparato dalla nostra cuoca. Pernottamento in rifugio.                  

 

 

9°giorno - Ci alziamo un pò tardi in mattinata e dopo colazione, carichiamo i nostri zaini sulle spalle e scendiamo nella vallata per festeggiare la salita del giorno prima.

Cena e pernottamento in albergo.

 

10°giorno – In mattinata ci trasferiamo con un pullmino all’aeroporto di Mineralnie Vodi, per andare a Mosca.

Sperando che, non ci siano degli intoppi burocratici durante il viaggio e che alla reception dell’albergo si sbrighino a  consegnarci velocemente le chiavi delle camere, per uscire nella città per una gita non organizzata.

Con un battello sul fiume Moscova, possiamo fare il giro intorno alla parte centrale di Mosca e poi facciamo una breve visita di alcune stazioni della metropolitana moscovita. Sulle pareti delle vecchie stazioni del metrò ci sono diversi ritratti realizzati con il mosaico di pietra che meritano d’essere visti.

Ceniamo in uno dei tanti ristorantini nella zona centrale e andiamo a fare una passeggiata sulla “Piazza Rossa”, ammirando i capolavori degli architetti italiani sulle cupole della chiesa di S.Basilio e sulle guglie del “Cremlino” sotto l’illuminazione notturna. (Tutta la parte vecchia della città di Mosca e della città di San Pietroburgo è stata progettata e costruita dagli italiani).

 

11°giorno – Di nuovo ci alziamo presto in mattinata. Abbiamo il  trasferimento in minibus dall’albergo all’aereoporto internazionale di Mosca per imbarcarci sul volo che ci riporterà in Italia.

 

Il programma si può effettuare sia con gli sci, sia a piedi.

 

 

LEGENDA:

-Si richede da parte dei partecipanti una buona preparazione atletica.Per il gruppo degli sciatori si richede anche un medio, medio -  alto livello di sci-tecnica.

-Per visitare la Russia è necessario il visto e il passaporto in corso di validità (minimo tre mesi dalla data d’entrata)

-Per motivi tecnici organizzativi il programma può subire variazioni.

 

ATTREZZATURA:

-un paio di sci con attacchi da sci-alpinismo, bastoncini, scarponi da sci-alpinismo, pelli di foca,rampant

-per le persone che saliranno a piedi è necessario portare le ciaspole.

-sonda, pala da neve, apparecchio di ricerca A.R.V.A.

-piccozza e ramponi d’acciaio e automatici, imbragatura, un cordino di 3-5m., due moschettoni a ghiera, pila frontale.

-guanti-3 paia (leggeri,intermedi e pesanti), berretto, fascetta, crema protettiva, occhiali da sole, occhiali maschera,maschera protettiva contro il freddo per il viso.

-le posate, una scodellina, bicchiere, coltello.

-abbigliamento d’alta montagna

-zaino 50-60 litri con porta sci per i sciatori.

-sacco a pelo di peso medio (la tenuta massima intorno a meno 20°-25°)

-le salviettine umide per l’igiene intima

-una confezione di “DIAMOX” a persona

 

IL COSTO DEL PROGRAMMA E’ DI EURO 2590,00 A PERSONA E INCLUDE:

-viaggio in aereo Milano-Min.Vodi-Mosca-Milano in classe economy.

-tutti i trasferimenti in minibus come è indicato nel programma.

-pernottamento in albergo a Mosca.

-mezza pensione c/o albergo a Prielbrussie.

-cuoco e pensione completa per il campo “Karabashi” e per il Rif.”Priut-11”.

-biglietto per la funivia.

-visto per la Russia.

-tutti i permessi e i visti per la Republica Autonoma Gabardino-Balkarskaia e zona di confine.

-tassa d’entrata nel Parco Nazionale dell’Elbrus.

-polizza assicurativa per l’assistenza medica, recupero,ricovero in ospedale e rimpatrio

-accompagnamento di Guida Alpina Italiana con perfetta conoscenza di lingua russa, più di 30 volte in vetta all'Elbrus.

 

 

     Guide Alpine “Planet Trek” by Planet Trek Travel T.O.

                          Via Plan Teregua – 17 ;  23030 Valfurva-SO-

                Tel:+39/347/3233100 ; Skype: pirin60 ; Facebook: Planet Trek

                            E.mail: plamen@planettrektravel.eu  ; www.planetrek.net

 

 

Ritorna a Sci alpinismo

Ritorna a Alpinismo